Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1951 volte

Benevento, 09-06-2024 18:08 ____
L'assessore Alessandro Rosa sottolinea le inesattezze scritte da "Gazzetta" sul mancato sfalcio dell'erba al ponte Tibaldi
Immediato l'intervento dei dipendenti comunali per la pulizia anche se toccava al Lions Club Arco Traiano farlo. Il direttore del giornale respinge le accuse di diffusione di notizie tendenziose ed inesatte e di fare una non corretta informazione
Redazione
  

L'assessore Alessandro Rosa sottolinea le inesattezze scritte da "Gazzetta" sul mancato sfalcio dell'erba al ponte Tibaldi.
"Gentilissimo direttore - ci scrive - facendo seguito al comunicato pubblicato da "Gazzetta" lo scorso 7 giugno, devo segnalarle delle inesattezze riportate.
L'area di ponte Tibaldi è stata affidata in adozione al "Lions Club Arco Traiano" in data 10 giugno 2023 pertanto a loro spetta la manutenzione e lo sfalcio della stessa.
Quest'anno, non avendo loro provveduto, il sottoscritto, in data odierna, ha inviato prontamente le squadre comunali, cui ringrazio per la solerzia e collaborazione, poiché hanno effettuato un'opera di sfalcio immediato della stessa area; lo scrivente ha altresì ammonito l'associazione titolare dell'adozione al fine di evitare nuove situazioni analoghe future.
La manutenzione delle alberature cittadine, avvenuta secondo il cronoprogramma comunale, previa supervisione dell'agronomo del settore, si esplica nei mesi invernali fino alla primavera; quelle non ancora trattate, lo saranno non appena la stagione vegetativa lo consentirà, così come i dettami dalla società italiana di agronomia che prevedono tali interventi nei mesi più freddi rispetto a quello corrente in cui le piante sono in fioritura.
Prima di diffondere notizie tendenziose e inesatte, pregasi approfondimenti, al fine di una corretta informazione".

ap - Vogliamo ringraziare l'assessore Rosa perché con il suo intervento (ci scusiamo per il ritardo con cui lo pubblichiamo ma non avendo egli rispettato le regole del giornale pubblicate in prima pagina sin dal primo giorno di nascita di questo giornale con l'invito a leggerle prima di interloquire con l'organo di informazione, il suo scritto era finito nel cestino ed è lì che lo abbiamo recuperato atteso che egli lo ha inviato a "Gazzetta" alle 23.36 mentre l'orario ultimo per i comunicati è quello delle 19.00), con il suo intervento, dicevamo, ci porta ad affrontare temi concreti che sono sempre molto attesi dalla cittadinanza.
Il rischio che si dovesse continuare a pubblicare piccole ed insignificanti cose legate al momento elettorale, era molto alto e dunque grazie a Rosa per la sua tradizionale attenzione che presta ai giornali ed ai suoi tempestivi interventi.
Ovviamente dissentiamo però dal contenuto di questa sua nota e non riusciamo a comprendere il perché di questi termini diffamatori che usa per noi: notizie tendenziose ed inesatte e cattiva informazione.
Riguardo la mancata manutenzione ordinaria degli spazi di ponte Tibaldi tanto è vero che la notizia da noi data fosse tendenziosa ed inesatta, che l'assessore ha inviato immediatamente il personale del Comune a provvedere (le foto ce le ha mandate lo stesso assessore Rosa).
Ora lo spazio verde è frequentabile e, se ci è consentito, grazie a "Gazzetta" che lo ha segnalato pubblicando la nota del suo lettore Giovanni.
Poco conta che ci sia una associazione che si è assunta l'onere a provvedere.
Resta, la responsabilità sempre del Comune altrimenti dovremmo pensare, ma non lo facciamo, che l'assessore ha speso dei fondi pubblici (il pagamento delle ore di lavoro degli operai, ancorché comunali) illegittimamente.
Riguardo il secondo tema, siamo consapevoli che la potatura delle alberature va fatta non nei mesi caldi (anche se abbiamo visto anche questo).
Resta il fatto che al viale Mellusi, al viale degli Atlantici, per citare le zone più note, non è stata fatta mentre si è provveduto per la Villa Comunale e via XXV Luglio.
Perché, è stata la nostra argomentazione, non si è cominciato per tempo, visto che da dicembre era già stato approvato il bilancio di previsione, poi confermato dal Consiglio comunale a gennaio, e che dunque poteva essere preparata fino a portarla al momento prima della sua indizione la gara d'appalto?
C'è stato tutto il tempo per modo da avviare subito, già da gennaio, le potature e poi proseguire senza fermarsi.
Negli anni passati ci era stata risposto, a simili contestazioni, che senza il bilancio approvato non si aveva la disponibilità totale dei fondi e quindi non si poteva indire la gara completa.
E quest'anno che l'Amministrazione Mastella ha gioito, giustamente, per la tempestiva approvazione del documento contabile?
Ora abbiamo ampi spazi comunali ed alberature che non possono essere più manutenute fino all'arrivo del prossimo inverno.
Questione di importi in bilancio non bastevoli?
Se così è perché non dirlo? Che problema c'è?
E' noto che la manutenzione del verde ha costi molto elevati.
Nessuno si scandalizzerebbe ad avere informazioni corrette.
Ed allora, ciò detto, dove sta la informazione scorretta da noi data ai lettori?

Il link in basso si riferisce all'articolo che ha provocato questa polemica.

https://www.gazzettabenevento.it/Sito2009/dettagliocomunicato2.php?Id=164424

 

comunicato n.164445



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 469810856 / Informativa Privacy