Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1474 volte

Benevento, 05-06-2024 19:42 ____
Intervento in merito all'accordo di programma per la realizzazione di un campo da golf in citta' da parte di consiglieri comunali
Giovanna Megna, Angelo Miceli, Francesco Farese, Giovanni De Lorenzo e Rosetta De Stasio scrivono che questa Amministrazione non finisce mai di stupirli
Redazione
  

I consiglieri comunali di opposizione Giovanna Megna, Angelo Miceli, Francesco Farese, Giovanni De Lorenzo e Rosetta De Stasio intervengono in merito all'accordo di programma per la realizzazione di un campo da golf in città.
"Questa Amministrazione - scrivono - non finisce mai di stupirci.
Ormai i continui rimaneggiamenti degli atti amministrativi, come pezze a colori per coprire le imbarazzanti falle, sono all'ordine del giorno.
In Commissione Urbanistica abbiamo ricevuto la "nuova" delibera (la terza) sul progetto Campo da Golf, che cerca di rimediare agli svarioni che pure con spirito di collaborazione avevamo puntualmente segnalato.
Sono dovute le modifiche scaturenti dalla conferenza dei servizi, anzi dobbiamo insistere nel rilevare che non ci sembra si sia tenuto pienamente conto delle importanti osservazioni della Provincia.
Non si comprendono, invece, tutte le ulteriori modifiche tanto al cronoprogramma dell’intervento quanto alle modalità di realizzazione.
Per "ragioni tecniche", senza specificare neppure con quale atto, ma con una relazione fatta ex post solo il 25 maggio all'atto della nuova firma, l'assessore viene notiziato dei motivi che giustificherebbero le modifiche che ha scoperto direttamente in Consiglio grazie ai rilievi dell'opposizione.
Ancora una volta, la politica delega a un dirigente la decisione rispetto a cosa rientri o meno nell'interesse pubblico, bypassando le valutazioni dei consiglieri comunali.
Se riavvolgiamo il nastro all'aprile del 2023, abbiamo un privato che propone di realizzare il più grande campo da Golf del Mezzogiorno (18 buche) nel secondo anno rispetto ai quattro previsti per completare l'intero intervento e si impegna a che le strutture ricettive siano eseguite contestualmente alla realizzazione del campo da golf "senza il quale le stesse opere ed impianti non saranno realizzabili in via autonoma".
Ebbene, per "ragioni tecniche", si è deciso in autonomia, senza neppure rimettere cautelativamente la decisione al Consiglio comunale, che Benevento non deve avere un campo da Golf a 18 buche tra due anni, ma che il privato deve realizzare la Villa Eventi "Tierra Domus" all’anno 1, anziché al completamento del campo da Golf, all'anno 2 si possono fare 9 delle 18 buche, per poi completare le altre 9 buche solo all'anno 3.
La seduta è stata interessata da una serie di ulteriori rilievi che saranno oggetto di più approfondito dibattito in sede di Consiglio, oggi ci limitiamo a commentare la risposta, anche se parziale, alla nostra interrogazione relativa proprio alle modifiche improvvisamente comparse nell'Accordo di Programma, di cui non si riscontrava alcun aggancio con il procedimento.
Ci chiediamo, però, cosa ne pensano di tutto questo i consiglieri di maggioranza che hanno votato l'interesse pubblico sulla scorta di quell'accordo di programma e ipotizzando anche di poter vedere già tra due anni, finalmente, la città polo attrattivo per golfisti provenienti da tutto il mondo".

comunicato n.164384



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 469804944 / Informativa Privacy