Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 7959 volte

Benevento, 21-11-2013 12:35 ____
Il contratto non si tocca. E' stato lo slogan più gettonato dai lavoratori del 118 che in mattinata hanno bloccato la parte alta della città
Non c'è stato l'incontro con il direttore generale dell'Asl ed intanto la rabbia monta. Proclamato lo sciopero del personale per il prossimo 2 dicembre
Nostro servizio
  

La parte alta della città praticamente bloccata stamane dalla manifestazione dei dipendenti del servizio 118 che proprio non ne vogliono sapere di accettare il nuovo contratto di lavoro, che li penalizza, che è stato proposto loro dal nuovo soggetto che subentra nella gestione del servizio, la Confederazione Nazionale delle Misericordie.
Ed è stato proprio questo uno degli slogan della manifestazione più gettonato: Il contratto non si tocca.
Sostenuti dai sindacati e sotto le bandiere di questi, i lavoratori liberi dal servizio, una trentina di persone, hanno dapprima bloccato il viale Mellusi, facendo cordone nei pressi di piazza Risorgimento, quindi impedendo che le auto potessero svoltare a destra, per via Nicola da Monteforte ovvero a sinistra per via XXIV Maggio.
Dovevano solo restare in fila.
Poi, dopo un po', hanno fatto defluire delle auto, avanzando lentamente verso il Palazzo del Governo e quindi il traffico ha potuto in qualche modo disperdersi lungo le due strade dette.
Quindi si sono accorti che così come all'Asl, anche in Prefettura non c'era nessuno che avesse potuto accogliere una loro rappresentanza, ed allora si sono fermati all'incrocio tra via Perasso e viale dei Rettori, generando la creazione di un nuovo serpentone di auto.
Le Forze dell'ordine, dopo un po', hanno fatto defluire, contromano, ma sotto controllo, su via Achille Vianelli e poi su via XXIV Maggio le auto e così anche quest'altra sacca di auto ferme è stata smaltita.
Poi si sono soffermati sotto la sede dell'Asl per continuare la protesta.
Ma non è finita qui e non oggi.

AGGIORNAMENTO ORE 19.05

Nel primo pomeriggio, i sindacati sono stati convocati, poi, dal prefetto, Ennio Blasco, dove hanno chiesto un incontro con il direttore generale dell'Asl, Michele Rossi, che poi non c'è stato per un impegno dello stesso Rossi. 
L'appuntamento è stato, però, rinviato a domani pomeriggio nella sede di via Oderisio per parlare del contratto di lavoro. 
Gli stessi lavoratori, poi, con una nota diffusa dalle sigle sindacali Cgil, Cisl, Uil, Cub e Usb hanno proclamato un 
giorno di sciopero per il prossimo 2 dicembre.
"L'acuirsi della problematica, inerente i lavoratori del Servizio Trasporti Infermi in Emergenza in 118 dell'Asl di Benevento - si legge nel comunicato - è strettamente correlata al mancato rispetto delle clausole di garanzie afferenti il mantenimento dei livelli giuridico-occupazionali e stipendiali dei suddetti lavoratori in relazione al cambio di appalto in essere e disposto a seguito dell'aggiudicazione di gara avvenuta con delibera Asl numero 122 del 14 giugno scorso.
Inoltre, va tenuto in considerazione quanto dichiarato dal direttore generale dell'Asl in sede Prefettizia lo scorso 24 ottobre ovvero: …l'Asl ha assunto in sede di redazione degli atti di gara tutti gli accorgimenti intesi alla salvaguardia dei livelli occupazionali e retributivi in favore dei lavoratori e preso atto del mancato rispetto
di tale impegno.
All'indomani dell'incontro tenutosi con la Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia è emersa una forte discrasia tra i minimi tabellari garantiti (dal precitato articolo 7.2) ed i minimi tabellari che la predetta Confederazione andrebbe ad applicare, discrasia che porterebbe ad una perdita netta di salario mensile medio di 300 euro per unità dipendente.
Considerato, inoltre, che nell' incontro è emersa la volontà da parte della Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia di procedere alle assunzioni del personale operante nel comparto tramite la sottoscrizione di contratti individuali tra il singolo lavoratore e le Federazioni territoriali delle Misericordie anziché con la struttura Nazionale cui è stata aggiudicata la gara.
Con la presente, si comunica che le organizzazioni sindacali visto che a tutt'oggi, nonostante la dichiarazione di stato d'agitazione del 14 novembre scorso, non sono state ancora convocate per esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione, proclamano a livello provinciale e per tutto il personale operante nel Servizio Trasporti Infermi in 118 un'intera giornata di sciopero con mobilitazione per il prossimo 2 dicembre presso l'Asl Benevento e presso tutte le postazioni Saut di Benevento e provincia".


Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.


 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.63930




Societ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 405899470 / Informativa Privacy