Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1001 volte

Benevento, 03-02-2017 16:17 ____
I rappresentanti dell'Ail sezione "Stefania Mottola" incontrano i soci dell'Auser-Uselte
Il sodalizio che svolge assistenza, opera con l'aiuto di circa 500 volontari ormai da un ventennio
Redazione
  

In rappresentanza della Ail sezione "Stefania Mottola" di Benevento, Paola Messina e Pierangela Mottola, vicepresidente, hanno incontrato i soci dell'Auser-Uselte nella sede del viale Mellusi.
"Presente sul territorio come una delle 81 Sezioni provinciali di Ail nazionale, nata nel 1969 a Roma per volontà di Franco Mandelli, è - si legge nella nota inviata alla Stampa - un’Associazione volta a promuovere la ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma.
Assiste i malati e le loro famiglie durante il percorso della malattia offrendo loro servizi concreti, conoscenza e sostegno psicologico.
Inoltre, sensibilizza l'opinione pubblica sulla lotta contro le malattie del sangue.
Essa opera con l'aiuto di circa 500 volontari ormai da un ventennio.
Un impegno gravoso sostenuto dalla positività e dalla fiducia di chi è convinto che la solidarietà deve e può essere un utile complemento delle Istituzioni e un’occasione per tutti i cittadini di cooperare al bene comune.
Ma per questo occorre conoscenza.
Di qui, l'importante incontro voluto dall'Auser.
Tra i progetti tuttora attivi della sezione beneventana "Stefania Mottola", vi è quello nato per offrire un servizio di cure domiciliari ai piccoli pazienti affetti da leucemia o linfomi, afferenti al Dipartimento di Oncoematologia dell'Azienda Ospedaliera Santobono Pausillipon di Napoli.
L'iniziativa risponde alla richiesta delle famiglie dei pazienti onco-ematologici di mantenere attiva una certa continuità assistenziale con gli specialisti del centro di cura che hanno seguito il bambino dall'esordio della malattia. Altri progetti sono in atto anche con l'Azienda Ospedaliera "Rummo" di Benevento con le stesse finalità e la stessa metodologia, in modo da essere presenti laddove vi sia necessità nella provincia, di tale genere di assistenza.
Lo stesso Ospedale "Rummo" si avvale della collaborazione di tre biologi sostenuti da Ail di Benevento ed è stato dotato dalla stessa di un costoso software per la gestione delle donazioni di sangue.
Ovviamente, l'Associazione Ail di Benevento per lo più si autofinanzia anche attraverso iniziative ormai note.
Infatti, già fervono i preparativi per la prossima manifestazione delle uova di Pasqua Ail 2017 che si svolgerà nei giorni 31 marzo, 1 e 2 aprile.
I soci dell'Auser presenti in Sala, hanno accolto con favore la proposta della presidente Adriana Pedicini di corrispondere a tale iniziativa, compiendo un piccolo gesto che aiuti a raggiungere i traguardi prefissati dall'Associazione".

comunicato n.99239



Societ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 203130408 / Informativa Privacy