Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 270 volte

Benevento, 17-09-2023 18:37 ____
Il presidente del Consorzio Asi, Luigi Barone sottolinea che non si puo' giungere alla conclusione che qualsiasi odore nauseabondo provenga da noi
La situazione e' monitorata. Interviene anche l'assessore all'Ambiente, Alessandro Rosa, che ha convocato un tavolo tecnico per martedi' prossimo
Redazione
  

Sempre sulla questione dei miasmi ed odori poco gradevoli avvertiti dai cittadini, interviene il presidente dell'Asi, Luigi Barone (foto).
"Continuo a ricevere - scrive - segnalazioni di strani odori in alcune zone della città di Benevento che i più addebitano a società insediate a Ponte Valentino.
Onestamente, pur riconoscendo che nella zona industriale alcune aziende possano aver determinato problemi odorigeni, non si può giungere alla conclusione che qualsiasi odore nauseabondo, in qualunque parte della città si senta, provenga dall’area Asi.
Stiamo monitorando continuamente la situazione, sono in contatto costante anche con il sindaco Mastella.
Abbiamo realizzato un'attività di monitoraggio in auto-controllo per quasi un mese, rilevando alcuni sforamenti che abbiamo provveduto a comunicare immediatamente a tutte le autorità preposte, in primis Procura, Arpac e Asl.
In ogni caso, dall’auto-controllo già effettuato, ricordo, sono emersi sforamenti, su tutte e tre le postazioni, di acido solfidrico e soltanto su una di biossido di azoto.
Rispetto a questi sforamenti attendiamo risposte dalle autorità preposte.
Riprenderemo alcune attività di auto-controllo nel rispetto del decreto direttoriale del Ministero dell'Ambiente che ha definito gli indirizzi per la limitazione delle emissioni odorigene.
Il nostro obiettivo è contribuire alla tutela della salute dei cittadini nel rispetto dei ruoli di ciascuna istituzione.
Ho parlato con il rettore dell'Università del Sannio, Gerardo Canfora, e con Francesco Pepe, docente, ai quali ho chiesto di assistere l'Asi su questa problematica.
Vedrò domani mattina Pepe per verificare quali siano i passi da compiere.
Dobbiamo capire questi improvvisi e strani odori da dove provengono senza, però, colpevolizzare chi rappresenta l'ossatura del nostro tessuto economico.
Credo, però, il monitoraggio vada esteso per comprendere meglio le ragioni di questi odori che creano enormi fastidi alla cittadinanza".
Sin qui la nota del Consorzio Asi inviata alla Stampa.
Intanto, il Comune fa sapere, tramite un comunicato diramato dall'assessore all'Ambiente, Alessandro Rosa, che, su indicazione del sindaco Mastella, sarà formalizzata, nelle prossime ore, la convocazione di un tavolo tecnico sulla questione dei miasmi sul territorio cittadino.
"Ci confronteremo con Arpac, Asl (Dipartimento Prevenzione), Consorzio Asi, Asia, Carabinieri Forestale, Nipaaf e Provincia - ha spiegato Rosa - per esaminare le possibili origini, cause e responsabilità del problema e approfondire la possibilità di efficaci contromisure".
L'incontro è in agenda per martedì prossimo, 19 settembre, alle 10.00, a Palazzo Mosti.

comunicato n.159260



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 351707938 / Informativa Privacy