Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 293 volte

Benevento, 16-09-2023 19:47 ____
Calcio, Serie C: Nuovo derby per il Benevento che domani sera affrontera' la Casertana al suo esordio in campionato dopo il ripescaggio
Matteo Andreoletti: Affrontiamo una squadra di cui si conosce poco o nulla. Abbiamo trovato una buona quadra con il sistema di gioco, sarebbe stupido cercare cose particolari. Convocati in 26. In lista anche Alfieri e Tello
Nostro servizio
  

Scocca l'ora del derby.
Domani, domenica 17 settembre, con inizio allo 20.45, allo Stadio "Pinto" la Casertana, fresca ripescata in Serie C, esordirà in campionato nell'attesa sfida contro il Benevento.
Marotta e compagni, reduci dal primo successo stagionale contro la Virtus Francavilla, hanno tutta la voglia di continuare a mietere successi.
Il tecnico Matteo Andreoletti, nel corso della conferenza stampa pre-gara, ha presentato così il match di domani.
"Le difficoltà per preparare questa gara ci sono.
Si affronta una squadra di cui si conosce poco o nulla, poi sono arrivati dei calciatori nelle ultime settimane.
Lavoriamo sulle nostre certezze.
Il loro allenatore, Angelo Cangelosi, è stato il secondo di Zdenek Zeman, quindi ci aspettiamo un 4-3-3 base abbastanza offensivo.
Sono convinto che quando andremo avanti troveremo le contromisure".
Andreoletti potrà contare anche su qualche recupero d’eccezione: "Tello è tornato a disposizione, sono molto soddisfatto. Ha fatto un discorso alla squadra molto apprezzato. 
E' un calciatore che conoscete meglio di me, ha delle caratteristiche da serie superiore.
Da questo momento, verrà trattato come gli altri, sono convinto che ci darà una mano nelle prossime partite.
Terranova e Ciciretti saranno a disposizione, ma è chiaro che non hanno grande minutaggio.
Devono prendere minuti nelle gambe. In questo momento la condizione non è dei migliori.
Terranova occupa un ruolo dove può gestirsi meglio nel corso della gara.
Se dovesse esserci bisogno anche per dieci minuti, le qualità di Ciciretti potrebbero farci comodo.
Ci mancano elementi importanti, lo sappiamo ma abbiamo 32 calciatori a disposizione e non posso lamentarmi dal punto di vista numerico.
Nessuno è rientrato, ad eccezione di Alfieri che devo cercare di portare nel minutaggio più lungo possibile.
Non so se sarà utilizzabile ma sono convinto che fargli respirare la squadra e la partita sarà molto importante già da domani".
Contro la Casertana dovrebbe essere confermato il 3-5-2: "Probabilmente giocheremo a tre in fase di costruzione.
Abbiamo trovato una buona quadra con il sistema di gioco, sarebbe stupido cercare cose particolari.
Devo mettere più calciatori possibili nelle condizioni di fare bene.
Talia ha fatto bene e sarebbe stupido creare situazioni alternative.
Davanti alla difesa è una buona soluzione, fermo restando che con i rientri di Kubica e Alfieri siamo coperti anche in quel ruolo.
Soluzioni alternative? Avendo due difensori centrali, qualcuno dovrà ruotare.
Non ho ancora deciso dove farla, se portare un quinto di destra o di sinistra a lavorare come braccetto".
Andreoletti in settimana ha continuato a conoscere e ad apprezzare ancora di più la passione dei tifosi giallorossi: "Ho assoluto bisogno di capire dove sono, quindi mi piace interfacciarmi con la gente del posto per capire l'importanza della partita.
E' sentita in maniera diversa rispetto a quella di Torre del Greco. L'ultima volta c'è stato un risultato sonoro.
Ci sono tante motivazioni ed affrontiamo una squadra che viene da un ripescaggio e che scende in campo per la prima volta in questa stagione.
Ci sono anche delle difficoltà, il Benevento ci ha vinto solo tre volte a Caserta: è uno stadio un po' ostico, cercheremo di sfatare questo tabù.
Dobbiamo arrivare ad esprimerci al meglio per step, trovando di volta in volta un punto di miglioramento. Quello di domani è un altro passaggio per crescere dal punto di vista tecnico-tattico.
Abbiamo bisogno di giocare, lo sforzo che fai in partita non è uguale all'allenamento. Disputare più partite ci dà vantaggi, ne abbiamo bisogno.
La mia idea di Benevento è molto lontana rispetto a quello che proponiamo.
Sarà un lavoro lungo e non immediato, per questo motivo non si può chiedere nulla se non dal punto di vista dell'atteggiamento e della fatica.
Nelle ultime partite abbiamo avuto molte occasioni e bisogna lavorare per finalizzare.
Credo che sia più un aspetto di mentalità che pretendo tutti i giorni. Il lavoro passa tutto dalla settimana.
La cosa positiva è che anche all'interno di una manovra non brillante, riusciamo a essere pericolosi.
Quando saremo più cinici, allora arriveranno risultati importanti".
Per quanto riguarda i convocati, ne sono 26 su una "rosa" di 33 elementi con i rientri di Tello e Alfieri.
I sette assenti, per vari motivi, questa settimana sono: Agazzi, Capellini, Ciano, Improta, Meccariello, Perlingieri, Sorrentino.
Ecco la lista: Portieri: Manfredini, Nunziante, Paleari; Difensori: Benedetti, Berra, El Kaouakibi, Masciangelo, Pastina, Rillo, Terranova, Viscardi; Centrocampisti: Agnello, Alfieri, Karic, Kubica, Masella, Pinato, Rossi, Simonetti, Talia, Tello; Attaccanti: Bolsius, Carfora, Ciciretti, Ferrante, Marotta.
Dalla parte opposta, la Casertana al proprio debutto proverà a conquistare subito un risultato positivo.
Il tecnico Vincenzo Cangelosi potrà contare su una squadra vogliosa di esordire in questo torneo.
Nella rosa rossoblù si trovano giocatori conosciuti dai tifosi giallorossi.
Tra questi il sannita Curcio, che lo ho scorso anno ha vinto la Serie C con la maglia del Catanzaro, l'ex Carretta, senza dimenticare la punta Montalto, ex Reggiana, che in questa sessione di mercato è stata vicina ad indossare la maglia giallorossa, e il portiere Marfella, campione d'Italia con il Napoli.
Alla vigilia del derby, l'allenatore dei falchetti ha così presentato questo atteso match: "E' arrivato finalmente il tempo di giocare dopo un’estate molto lunga.
Fino allo scorso 30 agosto eravamo una semplice X, in cinque giorni siamo riusciti a completare la rosa che avevamo in mente. Abbiamo accelerato il lavoro e ci stiamo conoscendo.
Contro il Benevento sarà soprattutto una gara di cuore. E' una squadra forte costruita per obiettivi importanti.
Giocheremo tante partite ravvicinate e questo ci consentirà di mettere benzina nelle gambe.
Mi aspetto una grande mano dal nostro pubblico che verrà numeroso e ci sosterrà con grande entusiasmo".
Cangelosi ha convocato 22 elementi: Portieri: Marfella, Trematerra, Venturi; Difensori: Anastasio, Cadili, Celiento, Fabbri, Paglino, Sciacca; Centrocampisti: Casoli, Damian, Del Prete, Matese, Proietti, Toscano; Attaccanti: Carretta, Curcio, Galletta, Montalto, Taurino, Tavernelli, Turchetta.
Tra gli assenti, i difensori Aya, ex Avellino, infortunato, e Soprano, squalificato.
A dirigere la partita sarà Mattia Caldera della sezione di Como. Il fischietto lombardo non ha precedenti con la compagine giallorossa ed è un quinto anno nella Can Pro.
Suoi assistenti saranno Antonio D'Angelo di Perugia e Alessandro Parisi di Bari.
IV Uomo: Alessandro Silvestri di Roma 1.

comunicato n.159245



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 351713628 / Informativa Privacy