Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 72 volte

Benevento, 17-03-2023 16:22 ____
I compensi della contrattazione il Conservatorio li ha pagati ai dipendenti amministrativo ma non ai docenti
Il "Nicola Sala" e' l'unico in Italia che ha realizzato questa enorme disparita' di trattamento! commenta la Federazione Lavoratori della Conoscenza della Cgil. Abbiamo solo assistito ad una pantomima tra responsabili e direttore
Redazione
  

La Federazione Lavoratori della Conoscenza della Cgil ha inviato una lettera aperta ai docenti del Conservatorio "Nicola Sala" di Benevento.
"La Flc Cgil - si legge nella missiva - ha assistito in maniera non silente ma combattiva a quanto si è consumato nella nostra-vostra istituzione riguardo prima alla contrattazione e poi per il pagamento dei relativi compensi.
In primis, sottoscrivere il contratto d'Istituto, che dovrebbe costituire uno strumento di programmazione delle attività di ricerca e di produzione artistica, l'11 novembre 2022 e non entro il 30 gennaio 2022, come stabilito nel Contratto collettivo nazionale di lavoro (Ccnl) dell'Alta Formazione Artistica Musiale e Coreutica (Afam), la dice lunga sull'attenzione che i vertici dell'istituto hanno avuto per stabilire quanto, quando e come realizzare le attività.
Sottoscriverlo ad anno accademico terminato avrebbe dovuto, tuttavia, determinare il beneficio che, senza organizzare la necessaria programmazione che avrebbe potuto meglio coinvolgere tutti, non ci sarebbero stati dubbi su tutte le attività effettivamente svolte.
Di conseguenza, abbiamo immaginato che un mese di tempo per effettuare i pagamenti per le attività svolte sarebbe stato abbastanza.
Abbiamo incalzato affinché si procedesse ad inserire i pagamenti entro il 16 dicembre, quindi eravamo convinti che tutto fosse stato fatto. Dei nostri solleciti vi abbiamo ogni volta inviato, per conoscenza, le note indirizzate a presidente e direttore.
Invece, stranamente, tutto tace.
Scopriamo quello che era successo: pagato il personale tecnico amministrativo ma non voi!
Unico Conservatorio in Italia che ha realizzato questa enorme disparità di trattamento!
Alle nostre richieste di chiarimenti si risponde con uno scambio di richieste e risposte tra il direttore e i responsabili amministrativo-contabile dell'istituzione, apparso solo una penosa pantomima, uno scarica barile che non è servito ad appurare ed attribuire le responsabilità.
Resta il dato di fatto, grave a nostro avviso, che si è pagato chi ha portato le sedie, i leggii, gli strumenti sul palco e non chi su quelle sedie, con quei leggii e con quegli strumenti ha suonato!!!
La cosa ancora più grave è stata che, ad oggi, nessuno si è scusato con voi, né vi ha spiegato quali fossero le ragioni di questo mancato pagamento; nessuno che vi abbia informato quando avverrà finalmente il pagamento dei corrispettivi per attività svolte anche un anno fa!
Lo facciamo noi: scusateci!
Non siamo stati in grado di costringere i vertici dell'istituzione a svolgere la contrattazione nel rispetto dei tempi di legge e a rispettare gli impegni.
Eppure la presidente, nel siglare la contrattazione aveva assunto l’impegno solenne al cospetto dell'intero tavolo che lei avrebbe "garantito" il rispetto degli impegni assunti con il contratto sottoscritto e per la loro applicazione "immediata" (...con otto mesi di ritardo e ad anno accademico terminato l'impegno è sembrato... quello che tutti voi avete potuto constatare che è accaduto nella realtà...).
Non ci sono parole!
Noi non ci stancheremo di chiedere e pretendere rispetto per tutte le lavoratrici e lavoratori del Conservatorio "Nicola Sala" di Benevento, per i suoi allievi e per il territorio sannita.
Ci auguriamo che questa nota rompa il silenzio assordante su questa brutta vicenda".

comunicato n.155757



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 315242460 / Informativa Privacy