Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1427 volte

Benevento, 14-03-2023 19:27 ____
Acque agitate nella maggioranza stavolta sulla vicenda dell'Asia e dell'ipotizzato mutamento dell'assetto di vertice oggi gestito da un solo uomo
Mastella informato della questione chiama i suoi consiglieri e chiede loro: Perche' non ne parlate con me? Cosi' si alimentano solo polemiche e prestiamo il fianco ad attacchi. Al suo ritorno in citta' l'argomento sara' sul tappeto...
Nostro servizio
  

L'argomento è datato ma è bastata una sollecitazione a fare passi in avanti, con un documento peraltro non ancora reso pubblico, per scuotere l'interno di una maggioranza che oramai s'incurva, un po' come fanno i gatti, ad ogni rumore sospetto.
Con l'allargamento delle competenze di Asia (rifiuti ma anche controllo delle caldaie e forse stalli blu della sosta), l'Azienda totalmente partecipata dal Comune, più di un consigliere si era posto il problema, qualcuno con l'intento di spingere l'Azienda a fare meglio qualcun altro con lo scopo di aprire nuovi spazi da occupare con propri fidati, di allargare la composizione del management che oggi è rappresentata solo dall'amministratore unico, nello specifico da Donato Madaro (nella foto è a destra con Clemente Mastella).
E dunque si è chiesto di verificare l'ipotesi di trasformare il vertice con un consiglio di amministrazione, magari agile, formato da tre persone, due componenti ed il presidente (si dice che sarebbe restato lo stesso Madaro).
Da quando l'ipotesi è cominciata a circolare, sono passati alcuni mesi senza che si evidenziassero passi in avanti.
E così un gruppo di consiglieri tra cui Rosario Guerra, Francesco Farese, Umberto Panunzio, Marcello Palladino e qualche altro, ha pensato di iniziare una analisi dei costi dell'Azienda per verificare la possibilità di introdurre questo nuovo vertice.
Il documento completo ancora non è stato possibile vararlo perché, ci è stato detto, manca ancora l'ultimo bilancio dell'Azienda da cui attingere i numeri necessari all'esame.
Di questo documento, che si voleva uscisse alla luce del sole nei tempi giusti, si è parlato anche con il capo della segreteria politica del sindaco, Luigi Scarinzi e posto al corrente anche il presidente del Consiglio comunale, Renato Parente per organizzare una riunione di maggioranza e fare il punto della situazione.
Troppe, però, le persone che sono venute a conoscenza della problematica per pensare di poterla tenere riservata per qualche giorno e così da qualcuno è stato informato il sindaco Mastella che è fuori dal Paese.
Il sindaco non sarebbe rimasto soddisfatto di questa ennesima presa di posizione di alcuni consiglieri ancora una volta in un momentio in cui lui è fuori città.
E così ha chiamato più di uno di loro chiedendosi perché la cosa non sia stata posta direttamente alla sua attenzione evitando così polemiche ed attacchi.
Non sembra però che si sia andato oltre.
La questione dovrebbe essere riproposta al suo ritorno in città ma oggettivamente che ci sia una fase di "frizione" nella maggioranza, è oramai fuori di dubbio.
Qualcuno ci ha detto che è fisiologico o patologico, quello che accade, dopo oltre un anno di consiliatura.
Bisognerà solo vedere quanto riuscirà, questo summovimento, a restare nei confini della dialettica anche perché c'è sempre chi soffia sulla cenere sperando che brace riprenda vigore...

comunicato n.155690



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 315243637 / Informativa Privacy