Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 847 volte

Benevento, 17-11-2022 15:11 ____
Pronti i primi atti per procedere all'ampliamento, nuova costruzione, di altri loculi cimiteriali ma senza solerzia
All'epoca dell'avvio della progettazione il costo della costruzione dei siti mortuari fu quantificato in 94.000 euro ed il canone per l'assegnazione fu stabilito in 2.700 euro. E ora?
di Giacomo De Angelis
  

Sulla vicenda dei loculi cimiteriali da realizzare a Ponte, è intervenuto il sindaco, Marco Fusco.
Lo ha fatto con un post su Facebook. Un post dal tono preelettorale.
Oramai siamo negli ultimi quadrimestri del mandato e, come da prassi, si enfatizza tutto, anche ciò che... non è stato fatto.
Per le problematicità del cimitero civico il sindaco ha, praticamente, tacciato di "colpevole immobilismo" le precedenti Amministrazioni comunali e, di contro, ha lodato l'attenzione e la solerzia della propria gestione amministrativa.
Ebbene, su questo luogo di riposo dei defunti abbiamo da sempre dedicato attenzione con nostri servizi.
Abbiamo evidenziato situazioni, criticità e precarietà con l'intento di stimolare le conseguenti iniziative e soluzioni.
In verità, ad alcune è stato recentemente posto rimedio.
Tra queste, l'insicurezza delle scale a palchetto per accedere ai loculi superiori, la precarietà igienico-sanitaria del gabinetto, l'apertura del cimitero anche nei pomeriggi del martedì, giovedì e sabato.
Per altre, invece, risposta non c'è stata e tra queste mancanze, proprio quella dei loculi, che ha originato ed origina, peraltro legittimamente, tanta inquietudine in coloro che da anni ne hanno fatto richiesta.
Ad ogni modo, nel suo intervento il sindaco ha esordito preannunciando che sono pronti gli atti per procedere all'ampliamento (costruzione) dei nuovi loculi cimiteriali giacché è stato approvato il progetto di fattibilità a cui seguirà quello definitivo.
In merito si "potrebbe" eccepire che, nonostante l'urgenza di risolvere tale criticità e pure il riferimento di precedenti progetti già approvati dalle Amministrazioni comunali uscenti, il richiamato progetto è stato adottato addirittura dopo oltre quattro anni dall'insediamento dell'attuale amministrazione.
Altro che solerzia, quindi!
Va poi precisato, non per smorzare entusiasmi e speranze dei cittadini in attesa, che tale progetto rappresenta comunque solo il primo stadio di un articolato e certamente non breve inter progettuale, tecnico, contabile e realizzativo.
Infatti, come d'altronde spiegato nella deliberazione di Giunta municipale del 20 luglio scorso di approvazione del "progetto di fattibilità", a cui il sindaco fa riferimento, "la progettazione in materia di lavori pubblici si articola, secondo tre livelli di successivi approfondimenti tecnici, in progetto di fattibilità tecnica ed economica, progetto definitivo e progetto esecutivo ed è intesa ad assicurare il rispetto di parametri tecnici e contabili".
Pertanto, si dovranno, ora, approvare il progetto definitivo, poi quello esecutivo (che il sindaco ha persino dimenticato di richiamare).
Non solo, ma bisognerà nominare lo staff di tecnici preposti ai diversi compiti (in merito è stata prevista una spesa di circa 46.000 euro); bisognerà procedere alla predisposizione degli atti per la gara di appalto lavori; occorrerà pubblicizzare la gara; effettuata la gara, se ne dovranno approvare gli atti e procedere all’aggiudicazione dell’appalto; dovrà stipularsi il relativo contratto, consegnare alla ditta aggiudicataria i lavori, realizzare i loculi e, infine, procedere alla loro assegnazione.
Ci scusiamo se abbiamo saltato qualche passaggio o utilizzato termini non propriamente tecnici.
Quale sarà, dunque, la tempistica per concretizzare tutto ciò?
Comunque, considerando i quattro anni trascorsi solo per un progetto di fattibilità, cosa differenzia questa gestione amministrativa dalle precedenti accusate, a ragione, di "colpevole omissione"?
Con riferimento ad altro passaggio del post del sindaco, quello dello studio per la predisposizione del regolamento per disciplinare le assegnazioni e anche della convocazione degli interessati "secondo l'ordine cronologico delle domande", crediamo che il tempo non... mancherà.
Tuttavia, relativamente al regolamento, si presume che già esista; se c'è da modificare, si proceda.
Se non esiste, potrebbe fornire utili suggerimenti la deliberazione di Giunta municipale numero 20 del 20 marzo 2014 avente ad oggetto: "Determinazione canoni e criteri di concessione dei loculi di nuova costruzione nel cimitero comunale".
In ogni caso, particolare attenzione va indirizzata al canone per l'assegnazione dei loculi, che, salvo diversa... procedura, è parametrato sul costo complessivo della loro costruzione, giacché il suo finanziamento è assicurato con le entrate derivanti dalla concessione dei loculi cimiteriali e anche dai fondi del bilancio comunale.
All'epoca, il costo della costruzione loculi fu quantificato in 94.000 euro e il canone per l'assegnazione fu stabilito in 2.700 euro.
Ora, il costo complessivo dell'intervento previsto dal progetto di fattibilità tecnica contabile è di euro 385.619 euro.
Il costo si è dunque quadruplicato.
Ciò influirà sul canone e in che misura?
Frattanto, come prevedibile, lo scorso mese di agosto sono state realizzate circa otto fosse per inumazione cadaveri (importo di 6.082,34 euro) per rimediare alla carenza di loculi.
Basteranno?

comunicato n.153431



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 302451984 / Informativa Privacy