Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1339 volte

Benevento, 17-05-2022 11:33 ____
Gli allievi del Liceo Classico "Giannone" attingono ai classici dell'antica Grecia per rappresentare l'insensatezza delle guerre
L'auspicio e' che il messaggio di quegli autori antichi possa ancora parlare al cuore degli uomini di oggi. Corso Garibaldi e' stato invaso da studenti in occasione della "Giornata dell'Arte e della Creativita'" organizzata dalla Consulta
Nostro servizio
  

Ieri sera a piazza Roma, con un concerto del contest musicale "Hit The Rome Square", ha avuto inizio la "Giornata dell'Arte e della Creatività".
L'evento è stato ideato dalla Consulta Provinciale degli Studenti presieduta da Glauco Rampone.
Stamane un folto gruppo di studenti appartenenti a vari Istituti scolastici cittadini, si è intrattenuto lungo corso Garibaldi proponendo una serie di iniziative.
A piazza Federico Torre, in particolare, c'è stata la performance degli allievi del Liceo Classico "Pietro Giannone".
Il senso della iniziativa ci è stato raccontato da Elena D'Onofrio, docente di Latino e Greco e da Marco Di Gruttola, studente, in rappresentanza della Consulta degli allievi del Liceo medesimo (entrambi nella prima foto in basso).
I ragazzi stamane, coerentemente con la "Giornata dell'arte e della Creatività", hanno proposto la drammatizzazione di un segmento della tragedia euripidea "Le Troiane" che racconta il dramma delle donne troiane sconfitte nella lunga guerra di Troia, ci ha detto D'Onofrio.
Si tratta di una riflessione del drammaturgo ateniese Euripide del 415 a.C. sull'insensatezza e la crudeltà di tutte le guerre.
Per questo i ragazzi hanno creato un parallelo tra quella guerra paradigmatica e la guerra attuale in Ucraina.
Essi vogliono esprimere tutto il loro dissenso nei confronti di questa terribile esperienza che sta minando i valori dell'Europa, della pace e della libertà in cui loro credono.
Come Liceo Classico, ha concluso D'Onofrio, ancora una volta vogliamo dimostrare la vitalità dei valori del mondo classico e quanto il messaggio di quegli autori antichi possa ancora parlare al cuore degli uomini di oggi.
E magari anche sottolineare che non abbiamo imparato nulla, abbiamo aggiunto noi e la professoressa di rimando: Esattamente e questa è anche la prova di quanto ci sia bisogno di rileggerli quei classici.
Attingete alle vostre conoscenze classiche, abbiamo detto invece a Marco Di Gruttola, per rappresentare tutto il vostro forte dissenso nei confronti di questa guerra che si tiene in Ucraina.
Sì, ci ha risposto Di Gruttola. C'è da dire che l'uomo, molto spesso, non impara dai propri errori.
L'unico modo che abbiamo per evitare che determinate assurdità si ripetano, è quello di studiare, di apprendere, di crescere come persone ma anche come membri della società.
E dunque oggi abbiamo scelto i valori che erano principalmente appartenenti alla cultura greca e li abbiamo riproposti nella società odierna.
Il bello della Consulta, ha proseguito Di Gruttola, è che essa rende attiviti quei ragazzi che hanno quei determinati valori ma che forse spesso non si sentono pronti per manifestarli in maniera attiva.
Oggi siamo riuniti con vari studenti del Liceo Classico ed abbiamo scelto di riproporli questi valori e speriamo con tutto il nostro cuore ed il nostro impegno che gli studenti riescano ancora ad imparare.
La guerra, ha concluso Di Gruttola, oramai sembra quasi che non ci coinvolga personalmente, ma in realtà è una guerra mondiale e ne siamo tutti protagonisti.
L'augurio è che questa occasione possa far crescere tutti noi.

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.149653



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 288088348 / Informativa Privacy