Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1058 volte

Benevento, 12-01-2019 14:29 ____
San Giorgio ormai e' sempre di piu' chiusa in se stessa, senza idee, senza progettualita'. A soffrire di questa cronica mancanza e' l'economia
Noi riteniamo che la cittadina meriti molto di piu', bisogna farla uscire dall'angolo in cui e' stata negligentemente relegata. Essa era abituata ad altro e noi non ci rassegneremo a questa agonia!, scrive Claudio Ricci
Redazione
  

Claudio Ricci, già presidente della Provincia, a nome del gruppo consiliare a San Giorgio del Sannio, "Insieme Protagonisti", parla di un paese sempre più chiuso in se stesso, senza idee, senza progettualità dove, a soffrire di questa cronica mancanza, è l'economia.
"Le festività di Natale e di inizio anno - scrive - sono trascorse con la consueta mancanza di idee e di proposte originali da parte dell'Amministrazione Pepe.
La quale ha brillato anche in questa importante occasione per sostanziale assenza.
Le iniziative che essa ha intrapreso sono state poca cosa e alcune sono addirittura abortite per mancanza di partecipazione.
Nulla di rilevante, niente capace di portare nella nostra comunità visitatori e turisti è stato fatto.
Mentre dappertutto le Amministrazioni comunali hanno cercato di promuovere eventi che avessero capacità attrattive e richiamassero perciò presenze esterne, quella di San Giorgio, come al solito, si è persa in poche, ripetitive iniziative che al massimo mettono la coscienza in pace agli amministratori, ma che non creano nessun valore aggiunto.
San Giorgio ormai è sempre di più chiusa in se stessa, senza idee, senza progettualità.
A soffrire di questa cronica mancanza è soprattutto l'economia.
La nostra comunità, da tempo ormai, registra l'assenza di risorse esterne e perciò vitali.
Abbiamo denunciato più volte e siamo sempre più convinti che l'inerzia dell'Amministrazione Pepe abbia provocato ormai l'uscita di San Giorgio da quei flussi di cittadini che sono linfa vitale per l'economia.
Ecco perché la crisi delle attività produttive e del commercio appare ormai senza sbocchi.
Solo un'Amministrazione sorda e non interessata ai problemi concreti dell'economia e quindi del benessere complessivo dei cittadini, può continuare a far finta di nulla, perseverando in ciò che gli riesce meglio: la cultura dell'effimero e la prassi della decadenza.
In un quadro già piuttosto triste e malinconico, nel periodo festivo poi ci si è messo anche il clima a fare emergere l'assoluta inadeguatezza dell'Amministrazione Pepe.
Infatti, sono bastati pochi millimetri, non centimetri, ma ripetiamo, millimetri di neve a mettere in ginocchio la comunità!
Disagi e numerosi sinistri stradali si sarebbero potuti evitare o comunque limitare con un po' di sale, tanto più che le previsioni avevano segnalato con largo anticipo l'ondata di freddo. Ma tant'è.
La cosa che platealmente rende l'idea del distacco dell'Amministrazione dai problemi concreti è aver persino tenuto il Comune chiuso proprio in quelle ore più difficili.
Come a dire ai cittadini: I vostri problemi e le vostre difficoltà non ci riguardano, se avete un'emergenza rivolgetevi altrove!
Queste non sono polemiche, ma purtroppo fatti che continuiamo a registrare e che non possiamo non denunciare.
Restiamo a dir poco disgustati nel vedere come l'Amministrazione Pepe possa essere così sostanzialmente inerte di fronte ai problemi veri di San Giorgio e dei suoi cittadini.
Ma veramente costoro pensano che amministrare significhi solo occuparsi di cose banali, inutili, e spesso pure costose che nessun beneficio concreto apportano alla comunità?
Noi riteniamo che San Giorgio meriti molto di più, bisogna farla uscire dall'angolo in cui è stata negligentemente relegata.
La nostra cittadina era abituata ad altro e noi non ci rassegneremo a questa agonia!".

comunicato n.119045



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 183648224 / Informativa Privacy