Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2219 volte

Benevento, 03-04-2018 21:49 ____
Il titolare del bar Bologna, uno dei simboli dell'alluvione del 2015, denuncia la totale assenza di interventi per alleviare le ferite
Non si sa nemmeno che fine abbiano fatto le domande che abbiamo presentato. Qui non si e' visto mai nessuno, ne' quelli di prima ne' quelli di oggi... Il grido di dolore nel corso della riunione indetta dal Meetup "Grilli Sanniti"
Nostro servizio
  

In uno dei luoghi simbolo dell'alluvione dell'ottobre del 2015, il bar Bologna a via Ponticelli, si è svolta la riunione indetta dal Meetup "Grilli Sanniti" che ha avuto all'ordine del giorno dei lavori tre punti: La situazione delle attività commerciali delle zone alluvionate; la gestione delle aiuole a Pacevecchia ed infine gli aggiornamenti da Palazzo Mosti ad opera di Marianna Farese presente alla riunione assieme al suo collega consigliere comunale, Nicola Sguera.
La denuncia di Santina Izzo, titolare del bar, è stata senza tentennamenti, ma non è stata prodromo alla rinuncia o all'abbandono, cosa che invece è stata fatta da molti esercenti della zona.
Ha lavorato sodo da quel 15 ottobre ed ha cercato anche di parare i colpi delle assurdità amministrative come quella di dover pagare anche la spazzatura dell'alluvione!
Delle tre domande previste per accedere ai contributi regionali, ne ho fatte due, ha detto, ma al momento non ho ricevuto soldi, ovviamente, ma neanche una comunicazione riguardo l'esito o l'evolversi della pratica.
Niente!
I danni alla mia struttura, ha proseguito Izzo, ammontano a circa 300mila euro che sto sopportando pagando un doppio mutuo alla banca.
Qui non si è visto nessuno, né quelli di prima né quelli di dopo (alludendo evidentemente a rappresentanti dell'Amministrazione comunale targata Fausto Pepe ed a quella targata Clemente Mastella).
Porto avanti da sola questa struttura che occupa ben 6 persone e vi assicuro che non è facile andare avanti.
Ho riaperto l'attività dal marzo del 2016, cinque mesi dopo l'alluvione, ed ho intenzione di proseguire.
Una mano ce l'ha data la Caritas, ha detto Izzo, ma don Nicola mi ha sempre detto che non poteva sostenere l'attività commerciale e così ha aiutato per pagare i muratori e gli elettricisti.
Sono stata anche diffidata dall'Enel, ha concluso la tenace proprietaria del bar, per non aver pagato le bollette di quel periodo, diffida che poi si è trasformata addirittura in sospensione del servizio.
Ascoltato il terribile e sconfortante racconto di Izzo, gli attivisti del Movimento hanno stabilito d0incaricare Stefano Siciliano, collaborato da Giuseppe Iarrusso, di raccogliere le informazioni necessarie per attivare la filiera istituzionale almeno per capire a che punto sta l'esame delle pratiche.
L'altro argomento affrontato è stato quello della gestione di una vasta area demaniale alla Pacevecchia dove il Movimento Cinque Stelle ha già messo a dimora circa una ottantina di piante.
Al riguardo sono intervenuti Nicola Sguera, Carmine Molinaro, Vittorio Gianregorio, Gerardo Mercurio.
Si cercherà di cogliere adesioni al progetto, adesioni che richiedono partecipazione, tempo ed anche un qualche modesto investimento finanziario per farne, in caso affermativo, una nuova Associazione che chiederà poi al Comune l'adozione.
Infine, si è parlato della vicenda dei rifiuti e della tassa ad essi collegata, dell'Asia e del debito con la Fiba e quindi Farese ha riportato di tutti i passaggi discussi in Consiglio comunale.
Altro argomento è stato quella sulla sanità che prevede l'installazione di un gazebo informativo dinanzi all'Ospedale "Rummo" ed ancora una riunione pubblica sulla revisione del Piano Urbanistico Comunale che sarà fatta con l'apporto di Salvatore Zotti, dirigente del Settore Urbanistica proprio nel periodo di adozione di questo strumento tecnico regolatorio.
L'assessore Antonio Reale, ha chiuso Nicola Sguera, ha preso al riguardo degli impegni che ha poi disatteso.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

comunicato n.111565



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 172334998 / Informativa Privacy