Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2235 volte

Benevento, 15-01-2018 14:14 ____
Il Consiglio comunale approva il Bilancio, l'istituzione della Biblioteca e la Convenzione per i permessi a costruire convenzionati
La seduta e' stata caratterizzata fortemente dalla prematura scomparsa del dirigente Emilio Porcaro. I quattro usciti dalla maggioranza votano gli argomenti all'esame dell'Assise ma Delli Carri, con coerenza, siede tra i banchi dell'opposizione
di Diego De Lucia
  

Il Consiglio comunale di Benevento ha approvato il bilancio stabilmente riequilibrato del 2017 e, inoltre, ha varato, all'unanimità, il regolamento sulla Biblioteca Comunale e lo Schema di Convenzione per il rilascio di permessi di costruire convenzionati, con un emendamento proposto dal consigliere Pd, Floriana Fioretti e votato anch'esso all'unanimità.
Seduta importante, quindi, per l'Assemblea di Palazzo Mosti, ma anche emotivamente delicata e difficile a Palazzo Mosti perché l'approvazione del Documento di Bilancio si è avuta proprio all'indomani della prematura scomparsa del dirigente Emilio Porcaro, che aveva proprio il compito di curare questa materia.
La morte di Porcaro, dovuta ad una malattia che lo aveva colpito in ancor giovane età, non ha, tuttavia, fatto rinviare la seduta di Consiglio che si è aperta con un minuto di silenzio in memoria del dirigente.
Il tributo è stato decretato dal presidente dell'Assemblea, Luigi De Minico, che ha accomunato nel ricordo tutta l'Assemblea.
Porcaro, uomo di grande competenza e di squisita umanità, è stato ricordato dagli interventi dei consiglieri che ne hanno delineato il tratto.
L'assessore comunale al Bilancio, Maria Carmela Serluca, leggendo proprio la relazione del dirigente, si è commossa e la sua reazione ha preso tutti i consiglieri ed i presenti.
Sul fronte politico, si attendeva di prendere visione del comportamento dei tre consiglieri "Moderati", Antonio Puzio, Angela Russo e Mimmo Franzese e del consigliere Delia Delli Carri del gruppo misto, dopo la loro uscita di scena rispetto alle liste che li avevano portati a Palazzo Mosti: Ebbene, poche novità.
Solo Delli Carri, che ha ufficializzato la sua adesione al gruppo misto, si è seduta tra i banchi dell'opposizione, tutti e quattro hanno, comunque, votato con i loro ex colleghi di maggioranza.
Ha votato a favore, seppur avanzando puntualizzazioni e precisazioni, la componente dei Moderati.
Non era in discussione l’approvazione del documento finanziario, nel senso che se ne dava per scontato il via libera, ma i tre, attraverso l'intervento del capogruppo Antonio Puzio, hanno voluto comunque rimarcare, dobbiamo ritenere, la loro indipendenza nei confronti della maggioranza ponendo interrogativi e orientando il loro voto di volta in volta a seconda dei provvedimenti.
Polemici i due consiglieri del Movimento 5 Stelle, Nicola Sguera e Marianna Farese, con quest'ultima che ha definito teatrino l'odierna seduta di Consiglio.
Per quanto riguarda il provvedimento di gestione economica, va detto che lo stesso è tecnicamente un Bilancio di Previsione per il 2017 e non un consuntivo.
Ad ogni modo, la maggioranza compatta ha approvato il primo punto con 23 voti favorevoli, 7 contrari e l'astensione di Marcello Aversano.
C'è stato, quindi, il doveroso ricordo di Porcaro.
Il sindaco, Clemente Mastella, ha detto: "Il cordoglio è unanime.
Ricordiamolo in maniera dignitosa.
E' stata una persona importante".
Il consigliere del Movimento 5 Stelle Nicola Sguera ha sottolineato anche la dialettica di questi due anni di consiliatura, aggiungendo: "E' stato il più importante dirigente in questo Comune da almeno due lustri.
Un uomo giovane che ha combattuto contro una malattia terribile e la cui disponibilità al dialogo e alla cooperazione mai è venuta meno."
Il capogruppo Francesco De Pierro ha evidenziato la serietà e compostezza dell'uomo; "Ha saputo distinguere e rispettare gli interlocutori."
Giovanni Quarantiello ha aggiuto: "Mi mancano le parole per esprimere la mia vicinanza.
Persona di grande spessore.
Noi oggi celebrando questo Consiglio esaltiamo Emilio Porcaro.
Andiamo a discutere un ordine del giorno frutto del suo lavoro".
Poi c’è stata la relazione dell'assessore Serluca: "Questa ipotesi di bilancio stabilmente equilibrato 2017-2019 vuole assicurare una stabile gestione finanziaria".
L'assessore ha detto che il documento deve tener conto della separazione di competenze della gestione finanziaria tra la commissione di liquidazione e l'Ente comunale a cui andrebbero affidati solo i residui.
Vincenzo Sguera di Forza Italia ha detto: “Questo è un atto dovuto.
Occorre indicare, però, le disposizioni del Ministero ed il calcolo dell'Imu sui fabbricati da tener conto.
Potrebbero alterare il bilancio."
Polemico ed articolato l’intervento di Puzio per quanto riguarda le società partecipate.
Marianna Farese ha attaccato: "Questo è un bilancio fortemente criticato nel merito e nella forma.
Molti chiarimenti che abbiamo domandato sono quelli richiesti dal Ministero".
Il consigliere grillino ha sottolineato: "Quel bilancio non esiste più, sono numeri non veritieri.
I revisori dei conti avevano posto delle condizioni sulle partecipate.
L'Asia è in passivo ad esempio.
Si approva un bilancio solo perché c'è la Spada di Damocle dello scioglimento del Consiglio".
Infine ha aggiunto: "Questo è il primo atto ufficiale.
Da oggi non ci sono più scuse.
E' un documento fatto da voi e siete stati richiamati ben tre volte.
Che ci sia accortezza nel futuro".
Quarantiello ha ribattuto: "Oggi non c’era la necessità nemmeno del dibattito.
Prendiamo solo atto di quello che ha detto il Ministero".
Si è detto in disaccordo De Pierro: "Questo è un dissesto politico.
Perché non si sono attivate queste strade possibili?
C'è la conferma che quel piano sortiva lo stesso effetto.
Venite sburgiadati dal Ministero dell'Interno.
I disastri ed esiti del dissesto non sono solo vostri, ma sono di tutti.
I commissari liquidatori l'ultima volta si sono visti a novembre dove sono finiti?"
Antonio Capuano di Forza Italia ha difeso l'Amministrazione: "Hanno fatto bene nel rivendicare una cosa inevitabile.
Con quel bilancio nulla era possibile portare a compimento".
La proposta di Bilancio, al termine del dibattito, è stata approvata con 23 voti favorevoli, 1 astenuto (Aversano) e 7 contrari.
Si è, quindi, passati all'istituzione della Biblioteca Comunale con l'approvazione del relativo Regolamento.
A relazionare, l'assessore Rossella Del Prete: "Il Comune ha un patrimonio librario di una grande qualità.
Esiste a Palazzo Paolo V e l'altro lo abbiamo ricevuto come dono da Lorenzo Vessichelli.
Bisogna valorizzare questo aspetto.
Sarà istituita la Biblioteca a Palazzo Paolo V a costo zero.
Si è in attesa che venga inventariato e catalogato tutto il materiale librario".
L'assessore ha poi sottolineato come sarà prioritario recuperare il patrimonio donato da Vessichelli.
Infine l'esortazione al Civico consesso: "Con il prossimo passo spero che si possa ottenere un archivio storico comunale ed il museo civico".
Il consigliere comunale Annarita Russo ha rimarcato l'importanza del diritto all'istruzione ed alla formazione: "Ci sarà una postazione multimediale a Palazzo Paolo V che permetterà la consultazione gratuita."
Soddisfatto anche Nicola Sguera del Movimento 5 Stelle: "L'iter non era iniziato bene.
Questa è stata una proposta seria.
Resta il dubbio, però, sul patrimonio di Vessichelli.
Il Comune lo ha acquisito?"
Per De Pierro del Pd oggi si consegnerà alla città un regolamento sulla Biblioteca: "Ne era sprovvista e con oggi si provvederà a renderlo operativo".
Per Marcello Aversano: "La Biblioteca sarà un luogo del sapere e della conoscenza."
Anche il consigliere dell'opposizione ha sottolineato l'importanza di un museo civico delle tradizioni e della memoria poiché è necessario colmare il vuoto".
Il regolamento è stato approvato, quindi, all'unanimità.
Prima dello scioglimento della seduta, è stata approvata all'unanimità, dopo l'input di Floriana Fioretti, anche lo Schema di Convenzione per il rilascio di permessi a costruire convenzionati ai sensi dell'articolo 28 bis del Dpr 380/2001 ed articolo 55 bis del Ruec vigente.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.109244



SocietÓ Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 183424407 / Informativa Privacy