Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 3196 volte

Benevento, 25-04-2014 19:29 ____
Benevento è una città che davvero ha qualcosa di bello e di unico da far conoscere non solo all'Italia ma anche al resto del mondo
Lo ha detto l'assessore regionale Miraglia all'inaugurazione del Forum delle Culture. Del Vecchio: E' l'opportunità di proporci come destinazione turistica fondata sulla combinazione tra patrimonio artistico-monumentale e produzioni di eccellenze
di Erica Di Santo
  

Inaugurazione solenne per il Forum Universale delle Culture che, questo pomeriggio, presso Palazzo Paolo V, ha dato il via alle 9 settimane di eventi, concerti, cene spettacoli che, da oggi e fino al prossimo 22 giugno, animeranno i week-end e la movida del capoluogo sannita.
Secondo gli intenti e le aspettative, è una vetrina importante per la città, da leggersi anche come un'occasione di massima promozione di quanto di bello e di buono c'è nella terra sannita.
A voler inserire la Città delle Streghe nel programma del Forum Universale delle Culture 2013-2014, è stata la Regione Campania (a seguito del riconoscimento Unesco per il complesso monumentale di Santa Sofia) che oggi è stata rappresentata da Caterina Miraglia, assessore all'Istruzione e Edilizia Scolastica, Promozione culturale, Musei e Biblioteche della Campania, che si è detta molto soddisfatta di quanto organizzato per il Forum nella città di Benevento.
Nell'occasione, ha anche asserito: "La Regione Campania ama Benevento e non è assolutamente napolicentrica.
Con l'inserimento di Benevento nella World Heritage List dell'Unesco, infatti, abbiamo ritenuto che questa città avesse davvero qualcosa di bello e di unico da far conoscere non solo all'Italia, ma anche al resto del mondo".
Sulla stessa linea d'onda anche Umberto Del Basso De Caro, sottosegretario di Stato alle Infrastrutture e ai Trasporti, il quale ha ricordato che, domani, lo stesso presidente della Regione, Stefano Caldoro, proprio per testimoniare la sua vicinanza alla città, sarà nuovamente nel beneventano per far tappa a Montesarchio dove visiterà il Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino.
Sempre il deputato del Pd ha altresì rimarcato l'importanza di veicolare l'imponente giacimento gastronomico del Sannio e, magari, proprio attraverso questa manifestazione, esso avrà l'opportunità di venir meglio valorizzato non solo in Italia, ma anche all'estero.
Idem per quanto riguarda l'inestimabile patrimonio monumentale sannita "su cui puntiamo moltissimo, anche nell'ottica di un futuro e possibile suo sviluppo sostenibile, avendo sempre riguardo della cultura e dell'ambiente".
Poi, dopo gli auguri istituzionali per l'ottima riuscita della kermesse da parte di Aniello Cimitile, commissario straordinario della Provincia di Benevento, è stata la volta del vice sindaco Raffaele Del Vecchio che, oltre a fare gli onori di casa della manifestazione, ha anche "scortato" ed accompagnato gli ospiti nelle sale del Palazzo (ogni piano è dedicato ad un prodotto specifico).
Egli, l'uomo simbolo di questo Forum, oltre alle decine di riunioni con gli addetti ai lavori e con gli operatori del settore (susseguitesi da diversi mesi a questa parte) ha anche supervisionato sugli allestimenti, sulla selezione delle location e sulla scelta delle associazioni che prenderanno parte alla kermesse.
Del Vecchio, durante il suo intervento, si è soffermato a parlare del tema individuato dalla Regione Campania per i percorsi del Forum nella Città di Benevento, ovvero: "Itinerari territoriali e culturali dell'alimentazione dell'enogastronomia nell'ambito dello sviluppo sostenibile".
"Un tema - ha detto il vice sindaco - che ci dà l'opportunità di proporci come destinazione turistica fondata sulla combinazione tra patrimonio artistico-monumentale, produzioni di eccellenza ed offerta enogastronomica, anche grazie alla partnership con Slow Food, Associazione Nazionale Città del Vino e Fondazione Its Bact ed insieme al Sannio Consorzio Tutela Vini e agli operatori culturali della città".
A seguire, è stata la volta di Maria Rosaria Pugliese, il nuovo amministratore dell'Ente Provinciale per il Turismo di Benevento che, per la sua prima "uscita pubblica" in città, dopo essersi dichiarata orgogliosa dell'incarico assunto, ha colto l'occasione odierna per annunciare di voler organizzare, a breve, un itinerario turistico ad hoc che si snodi e valorizzi le principali cittadine sannite.
Quindi, si è passati all'inaugurazione dell'Enoteca, dell'Oleoteca e delle Mostre dei Granai della memoria e dell’Arca del Gusto che colorano ed arricchiscono di colori, profumi ed odori i freddi ed ampi saloni del vecchio Comune della città di Benevento.
Non mancano punti interattivi e micro-orti botanici.
Insomma, se passate lungo corso Garibaldi, fateci un giro.
E' da vedere.
Per il resto, si tratta di una manifestazione ambiziosa e ricca di eventi (per leggere l'intero programma cliccare questo link (www.forumculturebenevento.it) che, anche alla luce dei 300mila euro di finanziamenti ottenuti, si speri porti ed attragga quanti più turisti possibili nella città di Benevento.
Il tutto, con l'augurio che si possa finalmente incominciare ad invertire la rotta e a far decollare verso più rosee prospettive non solo economiche ma anche lavorative e di indotto turistico-commerciale questa città, che è fin troppo provincialmente assopita e chiusa in se stessa.
In questo senso, una boccata di ossigeno internazionale le farà più che bene!

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

 

 

comunicato n.68849




Società Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 262935578 / Informativa Privacy