Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 528 volte


Benevento, 06-11-2013 20:25
La magia delle luci di Filippo Cannata darà al Presepio di Riccardo Dalisi il definitivo tocco di inconfondibile bellezza
Riunione a Palazzo Mosti per trovare una sistemazione definitiva dell'opera d'arte. Domani altri sopralluoghi poi si deciderà
Nostro servizio
  
Quei 370 quintali di ferro, modellati dalle abili mani di Riccardo Dalisi fino a farle diventare un Presepio, saranno tirati fuori dal deposito e posizionati in maniera fissa e definitiva in un luogo cittadino.
Di questa volontà dell'assessore Raffaele Del Vecchio, condivisa dal sindaco Fausto Pepe, se ne è discusso nel pomeriggio di oggi assieme anche all'assessore, Francesco Saverio Coppola, al light designer, Filippo Cannata, ai dirigenti e funzionari comunali Rino Vitelli, Isidoro Fucci, Giuseppe Moschella e Pasquale Palmieri.
Premettiamo subito, ci ha detto Raffaele Del Vecchio, che il lavoro che stiamo svolgendo non è finalizzato alle festività natalizie anche se parliamo di un Presepio, quello di Dalisi.
E' un'opera d'arte, molto preziosa, che abbiamo acquisito al patrimonio comunale e che ora dobbiamo utilmente collocare in un punto della città per farne altro punto attrattivo per i turisti.
Non ci ha dato, il vice sindaco, indicazioni precise riguardo il luogo del posizionamento dell'opera e forse anche un po' per non circoscrivere troppo la scelta, ci ha indicato più luoghi che sono attenzionati.
Ma in mente lui ha già una sua idea.
Tra questi luoghi c'è certamente la Villa Comunale, piazza San Modesto oppure piazza Santa Maria ma anche il Parco Cellarulo.
Domani riprendono i sopralluoghi anche perché bisognerà coniugare la bellezza e l'appropriatezza del luogo con la fattibilità del posto.
Non bisogna dimenticare, infatti, che il peso dell'opera è notevole e che abbisogna dunque di un'adeguata base con fondazioni su cui poggiare.
Si vedrà. La strada oramai è segnata.
Sulle capacità professionali di Filippo Cannata, Raffaele Del Vecchio punta molto, ci è parso di capire.
Una illuminazione perfetta di quest'opera come di altri luoghi della città, sarà l'asso nella manica del futuro prossimo.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.


 

 
  
 
comunicato n.63453