Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 8675 volte

Benevento, 18-07-2013 13:55 ____
Dati lusingheri dagli Esami di Stato. Al Liceo Scientifico, ma non solo, allievi anche con 100 e lode. Al Classico 18 votazioni massime
Circa il 70% degli studenti ha ottenuto valutazioni superiori al punteggio di 70, soglia fatidica per ottenere il bonus di accesso da qui a pochi giorni alle Facoltà Universitarie a numero chiuso. Nessun tetto massimo al Liceo Artistico
di Diego De Lucia
  

Siamo tornati a scuola per il dopo Esami di Maturità.
Abbiamo, infatti, effettuato un giro per gli Istituti Superiori di Benevento alla ricerca dei bravi e fortunati allievi che hanno incassato il massimo dei voti, cioè il 100, a conclusione degli Esami.
Ebbene, abbiamo registrato dati lusinghieri soprattutto al Liceo Classico "Giannone" ed allo Scientifico "Rummo" dove si sono affermati anche allievi con 100 e lode.
Al "Giannone" dei 115 candidati, tutti sono stati promossi: 18 hanno ottenuto il 100 e 2 si sono portati a casa la lode.
Al "Rummo" sono stati tre i candidati che hanno avuto il massimo e la lode in una sola classe.
In ogni caso, anche qui su 205 maturandi, nessuno ha fallito l'obiettivo: si sono poi registrati ventisette 100 e complessivamente 6 hanno ottenuto anche la lode.
Circa il 70% degli studenti ha ottenuto valutazioni superiore al punteggio di 80, soglia fatidica per ottenere il bonus di accesso da qui a pochi giorni alle Facoltà Universitarie a numero chiuso.
Deluso, invece, il dirigente del Liceo Artistico, Giulio De Cunto, il quale ha dovuto prendere atto che nessuno, tra gli allievi dell'Istituto di via Tiengo, ha incassato il 100, ma non se l'è presa né con gli studenti, né con le commissioni esterne, quanto con l'organizzazione complessiva che deve essere modificata.
Va detto, che dovunque ha fatto discutere la riforma scolastica voluta dal Governo.
In ogni caso, abbiamo notato che il fronte tra i favorevoli ed i contrari è apparso equamente diviso anche se la nostra rilevazione non è da considerarsi scientifica.
D'altra parte, i dirigenti che abbiamo intervistato questa mattina hanno assicurato che c'è un rapporto di continuità con il mondo universitario sannita anche se lo stesso De Cunto ha ammesso che le prospettive, per quanto riguarda l'aspetto culturale, nel Sannio sono ben poche. 
Per Arnaldo Viscardi, dirigente vicario del Liceo Classico, dai dati è emerso un livello qualitativo molto elevato.
Per quanto riguarda il rapporto con le Università, ci ha detto: "Buona parte dei maturati si orientano in facoltà umanistiche o giuridiche, ma la percentuale è in crescendo di giovani che vogliono iscriversi in quelle di tipo scientifico oppure tecnico.
Abbiamo un ottimo rapporto con l'Unisannio e la facoltà di Ingegneria che ha ottenuto proprio in questi giorni un importante riconoscimento di qualità a livello nazionale".
Sulla riforma scolastica che si sta per completare il vicario ha espresso un giudizio positivo: "All'indirizzo classico hanno fatto degli importanti aggiustamenti con un riconoscimento di tipo linguistico, potenziamento della matematica ed un riconoscimento della fisica.
Quello era, in tutta onestà, il nostro tallone d'Achille e quindi la ritengo positiva.
Al Ginnasio verranno insegnate anche le materie scientifiche".
Per la dirigente scolastica del "Rummo", Teresa Marchese, non si è registrato un calo di valutazioni nel suo istituto. Sulla riforma scolastica ha ammesso che la Regione Campania è arrivata tardi: "Le Regioni dovevano operare prima per portare gli istituti alle dimensioni regolamentari, qui pur essendo stato compiuto un buon lavoro è stato fatto in ritardo e questo, soprattutto noi di Benevento, lo abbiamo risentito soprattutto in provincia.
Ritengo che la scuola di base debba essere presente ovunque anche sulla montagna sperduta mentre quelle superiori devono avere un certo respiro".
Sul rapporto con l'Università: "Noi spingiamo molto affinché ci sia un collegamento con l'Unisannio, evitando che gli studenti, dopo aver lasciato le superiori, abbandonino la nostra città.
E' un fenomeno che deve essere contenuto e noi stiamo facendo passi in avanti per intensificare le relazioni con le facoltà scientifiche e soprattutto quella di Ingegneria".
Per il dirigente scolastico dell'Artistico De Cunto occorre prendere atto di qualche amarezza: "Penso che i risultati siano stati raggiunti.
I nostri ragazzi sono risultati penalizzati dalla votazione finale perché alcuni docenti non utilizzano la scala da 0 a 10 per la valutazione finale. Va rivisto l'uso della metodologia di calcolo.
C'erano alunni bravi che non hanno ottenuto il massimo per pochi punti".
Sulla riforma scolastica, De Cunto ha annunciato che il suo Istituto come indirizzo artistico ha subito delle penalizzazione: "I licei artistici sono stati bastonati con la cancellazione di alcune ore alla materia dell'arte soprattutto di laboratorio e purtroppo le nostre attività devono essere studiate per bene.
Un'opera non può essere realizzata in pochi minuti".
Poi ha spiegato la grande  novità: "Il banco di prova sarà fra due anni quando dovremo fare i conti con la disciplina linguistica e cioé l'inglese".
Sul rapporto con l'Università De Cunto ha ammesso: "Quando facciamo orientamento abbiamo cercato di avere contatti su tutto il nostro territorio, non solo con l'Università ma anche con il Conservatorio Nicola Sala.
Volevamo che i ragazzi conoscessero l'intera offerta formativa, ma le possibilità occupazionali qui nel Sannio sono molto difficili e vanno cercate altrove".
Per il dirigente scolastico dell'Istituto "Alberti" di piazza Risorgimento, Silvana Barricella, i risultati sono davvero incoraggianti: "Il mio parere è di rispetto per quanto voluto dal Miur.
Le prove di esame sono state svolte in maniera serena. Abbiamo avuto numerosi 100 ed anche qualche lode".
La dirigente ha spiegato che anche il suo istituto potrebbe risentirne della riforma scolastica: "In questi ultimi anni abbiamo sofferto un calo leggero delle iscrizioni a causa degli accorpamenti degli stessi indirizzi scolastici, ma l'Alberti conserva il suo patrimonio di cultura ben radicato in città.
La riforma  ha portato alla riduzione di alcune ore di cattedra in alcune discipline, ma dal punto dei vista formativo è di alto livello sotto il profilo dei contenuti e modalità, anche attraverso degli stage ed alla professionalità degli insegnanti". 
Di seguito ecco l'elenco degli studenti che hanno ottenuto la valutazione massima agli Esami di Stato

Liceo Classico "Giannone"

Cento e lode: Serena Piccirillo, Cosimo Rupe

Cento: Alessandra  Benenati, Maria Silvia Colantuoni, Lidia Ievolella, Martina Ficociello, Alessia Palmierio, Luciano Vetrone, Vanessa Pastore, Santo Nunziato, Rosa Cretazzo, Lorenzo Covino, Pia De Pretis, Matteo Pirone, Pasqualina Pescatore, Federica Melisi, Loris Aucone, Maria Florencia Fusco, Martina Ficociello, Mattia Pizzella  

Istituto Magistrale "Guacci"

Cento e lode: Federica Raffio, Alessandra Restelli

Cento: Naomi Luciano, Sabrina Salerno, Manuela Verdile, Mafalda Rosa, Floriana Pompa, Simona Maio, Federico Baldino, Giulia Parente, Valeria Bocchino, Antonietta Reveruzzi, Giulio Rinaldi, Giuseppe Cusano, Francesco Gissi, Ilenia Messere, Gabriele Titomallio, Raffaella De Marca, Ida Iannace, Giada Pastore, Fabiola D'Aloia
 
Istituto "Alberti"

Cento e lode: Lorenzo Goglia

Cento: Valeria Tucci, Noemi Corbo, Alessandra Troiano, Nicola Coletta, Marco Raffio, Francesco Ferravante, Marta Maio

Istituto "Galilei"

Cento e lode: Giuseppe Coccia

Istituto Ipsar Le Streghe "Marco Polo"

Cento: Simona Iscaro, Antonio Lucarelli

Istituto Tecnico Industriale "Lucarelli"

Cento: Danilo Vincenzo Zollo, Vittorio Errico, Isidoro Savoia, Ornella Stiscia, Gerardo Zuzolo, Marco Testa,  Francesco Di Menna

Istituto Professionale "Rampone" Benevento

Cento: Carmine Vetrone, Marco Biele, Maria Assunta Molinaro, Gaetanina Zotti

Istituto De la Salle

Cento e lode: Giovanna Pasquariello, Maria Virginia Savoia, Maria Elena Pallotta, Linda Sessa, Sara Pilla

Cento: Irene Borzillo, Rosa Maria Duilio, Laura Franco, Maria Angela Maio, Piercarmine Porcaro, Lavinia Rotili, Rosalba Coppolaro

Liceo Scientifico "Rummo"

Cento e Lode: Elena Arigliani, Luca Pio Orlando, Francesca Romano, Ilaria Zambottolo, Antonio Clemente, Andrea Iorio

Cento: Vincenzo De Angelis, Sara Pastore, Elvio Pio Reveruzzi, Paolo Zuzolo, Pierfrancesco Abbondandolo, Antonio Mauro, Paolo Moriello, Manuela Senatore, Diego Viola, Francesco De Luca, Rossana Palma, Giuseppe Del Vecchio, Rosa Zerella, Iolanda Varricchio, Maria Francesca Lepore, Francesco De Luca, Antonella Bruno, Giammarco Fucci, Carlo Tipaldi, Noemi Lombardi, Federica Luongo, Giuseppe Santopietro, Valentina Galluccio, Nicoletta Palladino, Maria Vella, Valentina Romano, Francesca Calabrese.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

comunicato n.60103




Società Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 199044604 / Informativa Privacy