Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 2093 volte

Benevento, 15-04-2013 08:55 ____
Una discarica chiamata piazza Castello, oggi. Così si presentava stamane Benevento al suo molto ipotetico visitatore
E' stato addirittura spostato un pesante dissuasore di sosta piazzato dinanzi la Rocca dei Rettori. In tarda mattinata poi la pulizia
Nostro servizio
  

Una discarica chiamata piazza Castello, oggi.
Benevento si presentava così, stamane, al suo molto ipotetico visitatore.
Notte brava, evidentemente, per molti, anche per chi ha usufruito di un prestigioso spazio pubblico per vendere beni di antiquariato, ma anche salame e coglioni di mulo.
Qualcuno dei partecipanti a "Benevento in bancarella" evidentemente non ha ritenuto adeguato al prestigio e alla bellezza dei beni che proponeva alla clientela beneventana il monumento longobardo-rinascimentale della Rocca dei Rettori.
Passi, si fa per dire, per la statua dell'imperatore Traiano, "ottimo principe" che è di epoca fascista, quindi certamente più recente, ma probabilmente Arechi e De Balaeto si stanno, in questo momento, rivoltando nella tomba.
Quanto a chi ha spostato, speriamo con le sole proprie mani, il pesante dissuasore di sosta (artisticamente lavorato) piazzato davanti alla Rocca dei Rettori e sbattuto sul marciapiede antistante ad oltre una trentina di metri dalla sua collocazione naturale, bene quanto a questo soggetto, è opportuno esprimergli i nostri sinceri complimenti ed invitarlo ad una gara contro gli orsi, come si faceva con i giochi circensi del secolo XIX.
Infine, per quanto riguarda lo scempio davanti al Monumento ai Caduti siamo certi che chi ha perso la vita per il tricolore, spesso senza nemmeno sapere il perché, nella Prima e nella seconda Guerra Mondiale ed in tutte le Guerre, avendo già subito il supremo insulto, non ne aveva bisogno di altri.
Ma così va il mondo.
Noi non sappiamo a chi tocchi ripulire il tutto. Immaginiamo tocchi all'Asia.
Il fatto è che, lo abbiamo già scritto a proposito di altre manifestazioni, una città che dopo le otto del mattino, quindi quando è ben sveglia ed avviata al lavoro mattutino, non può trovarsi di fronte questo scempio.
Nelle Città d'Arte, titolo di cui a volte si vanta di possedere anche Benevento, si fa di tutto ma al mattino, alle prime luci dell'alba, e già tutto pulito e più lindo di prima.
Questa è la verità e questo è il ritardo che noi ancora scontiamo sulle eccellenze...

AGGIORNAMENTO
Per completezza d'informazione, va detto che verso le ore 10.30 è stato tutto ripulito e meno male perché a quanto consta, nella Rocca dei Rettori erano in programma la visita di personalità provenienti dalla Spagna e di una nutrita delegazione di lituani.
Non si sa, ovviamente, di altre eventuali presenze forestiere, non certo improbabili però.


Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

 

 

 

 

comunicato n.56900




Società Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 220868587 / Informativa Privacy