Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1726 volte

Benevento, 13-11-2012 20:11 ____
Decodifichiamo i messaggi, approfondiamo i temi e costruiamo con o senza filtri il messaggio alle nuove generazioni
Presentato il libro di Samuele Ciambriello "Dentro la Comunicazione" nel Palazzo del Rettorato. I lavori moderati dal giornalista Billy Nuzzolillo
Nostro servizio
  

"Decodifichiamo i messaggi, approfondiamo i temi e costruiamo, con o senza filtri,  il messaggio alle nuove generazioni".
Samuele Ciambriello, giornalista e già presidente del Corecom, l'organismo regionale di controllo sulle attività di comunicazione, ha presentato, presso la Sala Blu delle Lauree di Palazzo San Domenico, a Benevento, il volume, scritto con Michele Infante, dal titolo: "Dentro la Comunicazione" (Guida Editore, 2012).
Il libro di 216 pagine si pone l'obiettivo di divulgare, far conoscere e comprendere non solo cose che ci appaiono misteriose e lontane, ma anche concetti ed espressioni che si usano tutti i giorni in modo spesso inconsapevole oppure superficiale.
Durante la presentazione, moderata dal giornalista Billy Nuzzolillo, l'attenzione  è stata  posta sull'importanza di internet e della rete globale che sta prendendo il sopravvento e sui pericoli che la digitalizzazione potrebbe portare fino a distruggere il fascino di sfogliare un libro.
Ferdinando Pinto, ordinario di Diritto dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II", ha spiegato che esiste una frattura fra la politica e la società civile, ma lo stesso docente ha detto che ormai è difficile controllare la rete: "Un meccanismo che non è possibile governare e che per un giurista è anche difficile gestire.
Allora c'è bisogno di una regolamentazione per l'accesso alla rete perché essa, peraltro, non dimentica".
Maria Rosaria Napolitano, ordinaria di Marketing dell'Università degli Studi del Sannio, ha definito il volume di Ciambriello incisivo e stimolante soprattutto perché si sofferma sulla sfida dei nuovi media.
Cinzia Mastantuono, imprenditrice, si è soffermata sui nuovi modelli di rete che devono essere ridisegnati: "C'è bisogno di una crescita nel mercato.
Ormai siamo coinvolti e travolti  da questo fenomeno ed è necessario interpretarne il linguaggio per poter trasmettere messaggi.
E' fondamentale comunicare in maniera chiara".
Diego Guida, responsabile Cultura di Confindustria Napoli, ha parlato di un volume attento e rivolto a ragionamenti dotti.
Ha poi affrontato la differenza tra un giornale cartaceo e un on-line: "Il primo aveva tirature di qualità e regalava dei volumi in allegato, oggi il sistema si è ribaltato".
Egli ha parlato anche del nuovo decreto del Governo sulla digitalizzazione, un provvedimento che porterà in breve tempo all'eliminazione dei libri scolastici per favorire gli e-book: "Spariranno molti imprenditori e si stravolgeranno le regole di gioco.
La comunicazione cartacea sarà sempre più difficile andando di questo passo".
Ciambriello ha auspicato un ritorno alla normalità: "La comunicazione non può essere un privilegio per pochi, ma deve essere accessibile a tutti.
Questo libro voglio che sia letto dagli insegnati, dai papà di famiglia che sappiano poi inculcare alcuni principi ai loro figli.
Nel volume faccio riferimento anche ai minori perché fanno notizia soltanto quei soggetti in difficoltà e questo lo ritengo sbagliato. Si parla di cronaca nera forse anche troppa".
Egli, quindi, ha fatto riferimento anche allo strumento, a volte abusato dai politici, del diritto di rettifica: "Lo usano solo loro.
E' un ingiusto privilegio, non è una questione da codice deontologico, ma la comunicazione è dentro ognuno di noi".

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

 

                                        

comunicato n.51716




Società Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 262933879 / Informativa Privacy