Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1481 volte

Benevento, 01-03-2012 09:48 ____
Scritte che attaccano giornalisti e forze dell'ordine sono apparse nei pressi della sede beneventana di Equitalia
I riferimenti sono ovviamente a fatti nazionali ed alle dimostrazioni No Tav in Val di Susa
Nostro servizio
  

Un attacco ad ampio spettro contro giornalisti e Forze dell'ordine.
Queste le scritte apparse in nottata in città, in via dei Longobardi con simboli che richiamano anche all'anarchia.
La prima è stata tracciata su un muro perimetrale che fa un angolo con la palazzina che ospita la sede beneventana di Equitalia.
Dunque, accanto ad un "obiettivo sensibile", come dimostrano gli attacchi di questi ultimi mesi a molte sedi di Equitalia in alcune città italiane.
Stavolta è stato riproposto il tema del rifiuto dell'Alta Velocità in Val di Susa, che sta scuotendo ormai tutta l'Italia e non solo il Piemonte, e sono stati criticati anche i giornalisti, ritenuti evidentemente complici delle autorità.
I temi, è di tutta evidenza, si riferiscono a fatti nazionali e non locali.
La seconda scritta è ancora più pesante e si riferisce evidentemente ai poliziotti e ai carabinieri, in servizio d'ordine sempre in Val di Susa.
La recrudescenza delle proteste anche a Benevento indica evidentemente che il fenomeno "No Tav" sta vivendo di grosse emulazioni in tutto il paese.

Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.


 

                                                               E questa è la foto inviataci da un nostro lettore

                                            

comunicato n.42268




Società Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 199042481 / Informativa Privacy