Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1876 volte

Benevento, 16-11-2010 15:29 ____
Ancora un incendio di autovettura. Stavolta in via Leonardo Bianchi ma il piromane ha commesso il classico errore
E' stato individuato ed arrestato dalla Squadra Mobile. Si tratta di un 38enne colto peraltro in flagranza di reato
Nostro servizio
  

Ancora un incendio di autovettura, ad opera di un piromane, al rione Ferrovia di Benevento.
E' stato, dunque,  dato a fuoco nuovamente un autoveicolo intorno alle ore 14.00, poco più, in via Leonardo Bianchi, quasi all'incrocio con viale Principe di Napoli.
Si tratta di una Volkswagen Polo Tdi di proprietà di una signora, E.M., di 58 anni, con parenti nello stabile che affaccia sulla strada.
Stavolta, però qualcosa deve essere sfuggito al piromane tanto è vero  che  gli  uomini della Squadra Mobile, diretta dal vice questore aggiunto Giuseppe Moschella, lo hanno colto in flagranza di reato e quindi arrestato mentre aveva in mano ancora delle bottiglie in plastica una vuota e l'altra piena di benzina. 
Si tratta di un 38enne, Giovanni Petraroia.
La polizia ritiene che a lui possano essere riconducibili tutti gli altri casi di incendio di auto e di negozi che si sono verificati, sempre in forma alquanto anomala nella zona.
In particolare: il 28 ottobre al Centro Estetico "L'Isola Del Benessere", in via Manfredi di Svevia; il 30 ottobre al negozio di elettrodomestici Liguori, in via Paga; il 31 ottobre ad un garage condominiale in via Paga; il 10 novembre ad una rivendita di articoli cinesi in via Paga; il 14 novembre a due auto parcheggiate in via Manfredi di Svevia; infine ieri, 15 novembre, ad un'auto parcheggiata in via XXV Luglio.

AGGIORNAMENTO CON LA CRONACA DELL'ARRESTO

Giovanni Petraroia, uscito dalla sua abitazione, si è portato in alcuni esercizi commerciali siti in piazza Bissolati.
Dopo qualche minuto è andato via da un bar e si è avvicinato ad un distributore di carburante e, dopo aver interloquito con l'addetto al rifornimento, si è fatto versare della benzina in due bottiglie di plastica che aveva in una busta.
Subito dopo si è diretto a piedi lungo viale Principe di Napoli in direzione della Stazione Centrale.
Percorsi oltre 500 metri, repentinamente ha svoltato in via Leonardo Bianchi ed ha versato il contenuto di una delle due bottiglie sul cofano di un'autovettura, una Volkswagen Polo, ha appiccato il fuoco con un accendino ed è scappato.
Il personale di polizia è subito intervenuto bloccandolo, tentando di domare l'incendio con due estintori in dotazione all'autovettura di servizio.
Le fiamme si sono subito diffuse, rischiando di propagarsi alle limitrofe abitazioni ed autovetture.
L'auto è risultata nella disponibilità di A.L., insegnante di 69 anni.
Al momento dell'arresto, a Petraroia è stata altresì sequestrata la seconda bottiglia contenente del liquido infiammabile che era destinata come innesco per un altro incendio. 
L'uomo è stato associato presso la Casa circondariale di Benevento.
 
Le foto sono di "Gazzetta di Benevento". Riproduzione vietata.

  

  

  

 

comunicato n.22943




Società Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 235920033 / Informativa Privacy