Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 799 volte

Benevento, 08-11-2010 18:47 ____
Nazzareno Orlando esprime anch'egli solidarietà e vicinanza al direttore di Messaggio d'oggi
Questo conferma che c'è necessità di fare fronte comune rispetto al malaffare ed alla violenza dilagante
Redazione
  

Sulla situazione vissuta dalla collega e direttore di Messaggio d'oggi, Danila De Lucia, oggetto, da un po' di tempo a questa parte, di minacce ed improperi con lettere e telefonate anonime da parte di una persona è intervenuto, con una nota, anche il consigliere comunale di Benevento, Nazzareno Orlando (foto).
"Per me - scrive - solitamente, dare solidarietà non è facile!
Lo trovo, quasi sempre, un atto estremamente formale e spesso "peloso" ovvero un modo per mettersi in fila e dire e/o fare una serie di ripetitive banalità.
In questo caso, però, sarebbe davvero poco credibile se non lo facessi... per due motivi assolutamente non banali.
Il primo è il rapporto di sincera amicizia che mi lega da anni a Danila De Lucia nonostante i nostri punti di vista spesso dissimili (è stata tra l'altro "editrice "del mio libro cosa che credo le abbia creato anche qualche problema...) e la necessità di ribadire l'urgenza di fare fronte comune rispetto al malaffare ed alla dilagante violenza che caratterizza, purtroppo, anche la nostra città.
Vorrei, dunque, sperare che la sua pubblica denuncia sia il sistema più efficace per attivare una virtuosa filiera di impegno che veda tutte le persone perbene (e non sono poche) schierarsi dalla stessa parte con serietà e convinzione!"
"Non intendo fare - aggiunge - nessun ragionamento "politico", ma solo evidenziare che troppo spesso, ultimamente, si sono dovuti registrare episodi di intolleranza provenienti sia da anonimi invisibili che da soggetti visibilissimi che, con arroganza e spregiudicatezza, volevano e vogliono imporre il proprio status di "potenti di turno".
In una Nazione civile ed in una città dignitosa come la nostra, non è assolutamente accettabile che una giornalista (e io non credo sia l'unica... anzi ne sono certo) sia costretta a vivere nel terrore a causa di squallidi personaggi senza animo nè cervello".
"Sono convinto, infine, che sia necessario - conclude - per tutti coloro che subiscono trattamenti simili... denunciarli con forza... perchè insieme e con l'impegno quotidiano di coloro i quali credono nella legalità... è possibile battere questi vigliacchi e ridare fiducia e tranquillità ad una comunità che la merita tutta".

comunicato n.22555




Società Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 195125863 / Informativa Privacy