Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 1147 volte

Benevento, 11-10-2010 19:00 ____
Ma è possibile portare all'attenzione del Consiglio comunale gli equilibri di Bilancio senza aver prima approvato il Conto Consuntivo?
E' quello che si chiedono in tanti. Ma ci sono anche ipotesi politiche che vedrebbero affossare l'argomento che è posto come ultimo punto all'ordine del giorno di lavori di lunedì prossimo...
Nostro servizio
  

Dubbi e perplessità vengono registrate da più parti tra i componenti del Consiglio comunale dopo la diramazione, da parte del presidente Giovanni Izzo, dell'ordine del giorno dei lavori del Consiglio comunale che vedono, dopo una serie di variazioni al Bilancio, la presenza anche della ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi dell'anno 2010 - presa d'atto del permanere degli equilibri di bilancio, una formula molto lunga che appartiene però ad un argomento che, se non approvato entro il 30 settembre (ed è del tutto evidente che non lo è stato), comporta la diffida a provvedere da parte del prefetto e poi addirittura lo scioglimento del Consiglio comunale.
Le perplessità sono di duplice ragione.
Una squisitamente tecnica e l'altra politica.
In quella tecnica cerchiamo di barcamenarci e dunque senza entrare nel tecnicismo che né noi né la maggior parte dei nostri lettori capirebbero, diciamo che appare anomalo (c'è chi parla addirittura di una irregolarità formale) presentare il riequilibrio di Bilancio senza aver preventivamente approvato il Conto Consuntivo (i cui termini sono scaduti ad aprile scorso e di cui solo la Giunta ne ha preso atto approvandone lo schema).
E' solo il consuntivo del 2009 che può dare la certezza formale dell'avanzo di amministrazione annunciato e dunque come si fa, si chiedono in tanti, ad utilizzare dei fondi, derivanti dall'avanzo, appunto, per riequilibrare e stabilizzare il Bilancio, se questo avanzo in pratica e formalmente non c'è?
La domanda non è di poco conto e lascia spazio ad una serie di ipotesi tutte valide e nessuna valida ma spinte ad essere proposte proprio da questo atteggiamento non certamente lineare tenuto dall'Amministrazione in questo frangente.
Poi ci si chiede nuovamente perché quelle 70/80 schede di debiti fuori bilancio, peraltro con formale copertura finanziaria, non vengono portate all'attenzione del Consiglio comunale?
Si tratta di circa 6milioni di euro sui quali continuano a maturare interessi passivi che potrebbero essere risparmiati e su cui gli avvocati, facendo il loro mestiere, ancora potrebbero e possono continuare a lucrare.
Insomma, da un punto di vista tecnico la vicenda assume più di una linea d'ombra..
Da un punto di vista politico, poi, è tutto un rincorrersi di idee e c'è anche chi si azzarda ad ipotizzare che, almeno in questa seduta del Consiglio, oltre le variazioni di bilancio non si andrà.
Dunque proprio l'ultimo, importante punto posto all'ordine del giorno, potrebbe anche non essere approvato.
Questo però avvicinerebbe in maniera decisiva l'intervento del prefetto che dopo la diffida (un primo avvertimento, così come da noi anticipato, è già stato inviato al Comune di Benevento) non dovrebbe fare altro che sciogliere il Consiglio, mandare tutti a casa e nominare un commissario.
Ma è credibile tutto ciò a pochi mesi dalla scadenza naturale della consiliatura?
Potrebbe.
E la vicenda, ovviamente, è tutta all'interno della maggioranza. L'opposizione può mettere in campo qualche mezzuccio lecito e consentito come quello di far mancare il numero legale, ma se i numeri non arrivano, non è per colpa certamente della minoranza...
Infatti, se qualche casella non dovesse andare al suo posto, ci sarebbe chi avrebbe interesse a non far gestire le elezioni a questo sindaco e dunque un disegno piccolo piccolo ma verosimile e praticabile, in fondo ci potrebbe essere: far chiudere anticipatamente la consiliatura ed attendere l'arrivo del commissario prefettizio che gestirà poi tutta la parte finale del mandato, fino alle nuove elezioni. Insomma, una bella botta per questo sindaco e per questo centrosinistra...
Intanto, per metà settimana, tra mercoledì e giovedì, dovrebbe tenersi una conferenza di servizi con i dirigenti interessati alla parte contabile e finanziaria. Già in quella sede se ne potrebbe capire di più...

comunicato n.21238




Società Editoriale "Maloeis" - Gazzetta di Benevento - via Erik Mutarelli, 28 - 82100 Benevento - tel. e fax 0824 40100
email info@gazzettabenevento.it - partita Iva 01051510624
Pagine visitate 209236122 / Informativa Privacy