Portale multimediale d'informazione di Gazzetta di Benevento

 

stampa

letto 448 volte


Benevento, 29-09-2010 14:35
Presentato il nuovo progetto del giornale "Cantieri di Gratuità" presso il Centro Servizi del Volontariato
Direttore responsabile è Giovanni Fuccio, caporedattore Filiberto Parente e direttore editoriale Anita Biondi
di Elide Apice
  
E' stato presentato questa mattina, presso il Centro Servizi del Volontariato di Benevento, il nuovo progetto della testa giornalistica Cantieri di Gratuità che vede Anita Biondi direttore editoriale, Giovanni Fuccio direttore responsabile e Filiberto Parente caporedattore. 
"Esso ha una duplice finalità - ha spiegato Anita Biondi, presidente del Cesvob - perché da una parte va a cambiare la veste editoriale del precedente periodico e dall'altra va a creare giovani giornalisti che formano la redazione". 
E' stata una precisa volontà della presidente infatti, rivolgersi all'Assostampa perché fossero forniti profili di giovani  che potessero offrire la loro opera in questo progetto che, ha ricordato, è retribuito per loro mentre è assolutamente gratuito per i direttori ed il caporedattore.
"Cantieri di gratuità - ha spiegato - è il testimone di questo direttivo, ormai a fine mandato, per il prossimo che verrà nominato a breve ed è un esempio dell'esperienza intensa e significativa nel mondo del volontariato".
"Il Cesvob - ha aggiunto Filiberto Parente - vuole cominciare a guardare al futuro con maggiore capacità di essere inclusivo ed all'altro sempre come amico.
Questo periodico si innesta in questa ottica: non è per addetti ai lavori, ma è per tutti".
Particolare attenzione alla veste grafica che riprende i colori di Matisse, "Con Matisse per un welfare a colori" recita il titolo di copertina, perché il giornale, pur esaminando temi importanti spesso poco trattati dalle testate convenzionali, vuole essere gioioso e fresco come tale è la redazione e come gioiosa è la voglia del volontario di dare ad altri. 
Giovanni Fuccio, nell'aprire lavori, ha espresso sincere felicitazioni per la nuova creatura dell'editoria "perché ogni giornale che nasce aumenta la capacità di comunicazione e rende più grande la nostra provincia". 
A proposito di comunicazione, si sta approntando, sempre da un'idea di Anita Biondi, un corso di formazione per imparare ad usare il lis, linguaggio per non udenti, perché dalle prossime comunicazioni nessuno possa sentirsi escluso dall'informazione.
Felicitazioni sono state espresse anche da Raffaele Del Vecchio, assessore alla Cultura del Comune di Benevento, il quale, ricordando la proficua collaborazione con le Acli e le associazioni, ha considerato il mondo del volontariato necessario ad affiancare il pubblico per offrire quei servizi essenziali perché tutti siamo persone, ma non tutti godiamo degli stessi diritti.
Nove i giovani redattori: Annamaria Gangale, Annalisa Gubitosi, Alessandra Gogliano, Michele Pace, Giovanna D’Agostino, Santo Iannò, Maria Masone, Carlo Miele ed Olimpia Luongo.

 

                                           
  
 
comunicato n.20698